Sentiero Croce di Vareno

Sentiero: Cantoneria della Presolana - Colle Vareno - Croce

Partenza: Cantoniera della Presolana, mezz'ora di auto dalla Contrada del Re

Distanza:
 andata a piedi 6,2 Km

Tempo di percorrenza: 2 ore e 15 minuti
Difficoltà: adatto a tutti con scarpe comode
Qualità del percorso: interesse didattico, geografico, forestale, letterario

Profilo Altimetrico

Partenza:
m. 1277

Quota massima: m. 1466

Image
Dalla Contrada del Re si raggiunge in auto il Passo della Presolana attraverso la Via Mala che collega Angolo Terme con la Val di Scalve. Poco dopo l’ultimo tornante occorre tenere la sinistra dove si può parcheggiare con facilità. Il segnavia nella foto darà il via alla vostra passeggiata.
’ una piacevolissima escursione che ci introduce nella Foresta di Val di Scalve. Una strada forestale che si snoda fra boschi di Latifoglie e Conifere. il Faggio, l’Acero, il Nocciolo , il Carpino, l’Abete e il Larice sono gli alberi che accompagneranno il nostro percorso
Il sottobosco è caratterizzato dalle presenza di numerose specie di fiori. In ogni stagione ci regala scenari meravigliosi. In poco più di mezz’ora si raggiunge l’area di sosta attrezzata di Castello Orsetto, in prossimità della quale si congiungono altri sentieri che si ramificano nella foresta.
E’ un luogo di interesse geologico, testimoniato anche dai numerosi pannelli che ne descrivono le ere e le formazioni che la roccia ha assunto nel corso dei secoli fino ad oggi. E’ anche un luogo di interesse letterario, legato prevalentemente alle pubblicazioni del maestro Giorgio Gaioni, che in questi luoghi ha ambientato alcuni dei suoi racconti.
Ho trovato un pensiero nascosto fra i sassi, un biglietto. Messo certamente li da qualcuno con lo scopo di invitare il viandante a riflettere.
Ancora trenta minuti circa e si giunge al Colle Vareno. Un faggeto particolarmente curato, un tempo adibito a roccolo, annuncia il nostro arrivo a questa meta. Subito dopo la strada si congiunge con la mulattiera che arriva da Angolo aprendosi alla Colonia e poi alla Piscina, un tempo l’abbeveratoio degli animali in alpeggio.

Prima della Piscina sulla sinistra, continua un percorso ad anello che vi conduce alla Croce e ritorna. Appena fuori dall’abetaia vi trovate in località Glisuner. E’ una zona mista dove il pascolo lascia il posto al bosco e viceversa. Una breve divagazione dal sentiero vi permette di giungere alla Croce di Vareno. Bisogna stare attenti a dove si mettono i piedi, ma vale la pena raggiungerla per apprezzare la bellezza della Val d’Angolo che da questa postazione si può ammirare. Il sentiero poi comincia a scendere fino a ricongiungersi prima della Piscina in prossimità dell’Agriturismo il Roccolo dove potete apprezzare la qualità della buona cucina di montagna.
DUE CONSIGLI PER IL RITORNO

VISITA AL SALTO DEGLI SPOSI: una volta ripreso il vostro sentiero, quando il bosco si dirada e si cominciamo a vedere i prati, 5 minuti prima da dove siete partiti, un sentiero vi accompagna a destra sullo sperone dal quale si gode una insolita vista su Angolo Terme e dintorni.


VISTA AL CANYON DI SCALVE: ripresa l’auto per rientrare ad Angolo Terme, in prossimità della Casa Cantoniere ora destinata a Centro Didattico – Info point e Bar - Ristoro, è possibile ammirare un pregevole recupero ambientale reso fruibile a ai visitatori. Vi attende una suggestiva piattaforma trasparente sull’ Orrido della Via Mala.